EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Strumenti da lavoro vintage

La fonte di xilo43

xilo43 è l’insieme dei valori morali e culturali ereditati dal Centro Studi per il Restauro (CSR), costituitosi come nucleo originario nel 1999. Tra  gli obbiettivi l’approccio etico alla conservazione e al restauro dei beni culturali. Nell’aprile del 2005 il CSR si costituisce con atto notarile in associazione denominata Centro Studi per il Restauro Conservativo (CSRC), motivata dall’integrazione di più materie e campi di studio.

Con la sfera di interesse antropologico nel 2015 si origina l’embrione di xilo43. L’obbiettivo è l’indagine degli aspetti socio-antropologici della cultura popolare e la conservazione  dei manufatti della tradizione locale, seguita dalle pubblicazioni degli studi svolti sul campo in riviste specializzate.

La ricerca etnografica diviene con xilo43 la conditio sine qua non per la rivitalizzazione della cultura tradizionale, anche attraverso la conservazione, riproduzione e innovazione degli oggetti d’uso del luogo. Finalità che coniano nell’espressione Manufatti Culturali l’identità di nuovi artefatti:  oggetti d’arte lignea che riassumono  la memoria storica del territorio e l’emotività artistica del contemporaneo.

Tavolo la prussiana

La Prussiana

Tavolo rettangolare intarsiato sul piano con la raffigurazione di Apollo che conduce il carro del sole. I tavoli di questo tipo venivano denominati “prussiane”, perché erano molto apprezzati nel mercato tedesco. Museo della Tarsia di Rolo (RE), anno 1900 circa.

Il rolino

Il rolino

Tavolo intarsiato al centro del piano con una stella a sedici punte, realizzato nella bottega di xilo43 nell’anno 2018. A partire dalla seconda metà dell’Ottocento il nome di Rolo sarà sempre più legato ai tavoli intarsiati, tanto che nel linguaggio convenzionale tali arredi sono spesso indicati con il termine generico di rolini.

I Manufatti Culturali: l’essenza

I manufatti culturali sono Opere che incorporano in sé le tradizioni della comunità che li ha pensati, prodotti e commercializzati.

Espressioni Artistiche che si configurano come contributo alla valorizzazione della cultura sia materiale sia immateriale, nel rispetto dei criteri costruttivi del luogo di origine e della propria funzione d’uso.

Documenti che rievocano e valorizzano con ricerche sul campo e d’archivio i manufatti presenti sul territorio; beni culturali che inglobano e rendono visibili i valori della propria collettività.

La ricerca

Le creazioni di xilo43 sono testimonianze culturali che prendono forma dal rilevamento di beni materiali  e immateriali del luogo di origine, attraverso l’esame degli oggetti d’uso, le annotazioni di testimonianze orali, l’organizzazione delle relazioni sociali, la documentazione dei rapporti commerciali.

Un’attività conoscitiva che negli oggetti coglie l’espressione e il senso di appartenenza alla collettività, pertanto beni culturali adeguati a documentare l’intima natura di una data comunità, nelle molteplici declinazioni che attraversano l’itinerario della ricerca e che assegnano all’oggetto una propria identità.

Il manufatto diviene quindi espressione culturale capace di sviluppare una rete di iterazioni tra il passato e il presente, tra lo spazio e il tempo; una testimonianza appropriata a rievocare immagini e suggestioni, conoscenze e apprendimenti trasmessi e interiorizzati nel tempo. Un archivio della memoria organizzato in un oggetto.

Il palone

Il Palone

Carretto ligneo per il trasporto delle piante in vaso dalla serra all’esterno e viceversa. Utilizzato nella seconda metà dell’Ottocento presso l’orto botanico di Pisa.

Scrittoio

Scrittoio

Tavolino in noce di fattura piemontese attribuito alla seconda metà dell’Ottocento. Disegno con tasselli di pulitura prima dell’intervento di restauro. Realizzazione grafica di Park Nam Seok.

Il restauro

Il restauro costituisce il momento topico, considerato di fondamentale importanza per comprendere la cultura popolare che ha caratterizzato l’attività artigianale e artistica di una data area territoriale.

La selezione della materia prima, le tecniche d’uso, gli utensili per la lavorazione, le consuetudini locali, i saperi trasmessi e lo sviluppo del mercato locale, sono elementi in correlazione e come tali imprescindibili dalla conservazione.

Cosicché l’attività orientata a prolungare nel tempo la vita materiale dell’opera e a restituire la leggibilità del bene culturale si fa indagine sociale nell’operazione tecnica di restauro. 

L’intervento di restauro è quindi per xilo43 un atto che oltre a restituire l’originalità dell’opera d’arte si fa indagine indiziaria, intesa come rilevamento e associazione dei segni riscontrati sugli oggetti alle pratiche correnti di lavorazione, per ripercorrere l’itinerario della vita dell’opera in un ideale percorso di creazione.

Un’analisi finalizzata a cogliere l’immaginario agire del suo esecutore ovvero la sua immaterialità incorporata nell’oggetto, nonché l’espressione dell’autore e della sua comunità,  in una narrazione biografica e in un itinerario di tracciabilità.

La riproduzione

La produzione dell’arte popolare è per xilo43 un percorso di ricerca nell’eredità comune, fatta di esperienze trasmesse o gelosamente custodite, all’interno di un tessuto sociale caratterizzato tanto da solidali relazioni quanto da concorrenziali contrapposizioni. È quindi espressione di una molteplicità di ingredienti che entrano nella composizione dell’artigianato di tradizione,  rivitalizzando nella riproduzione  la memoria e i saperi di una collettività.

Tale ricchezza di elementi include le risorse locali, gli utensili di lavorazione, le tecniche di realizzazione, i segreti di bottega, le trasmissioni orali, le condizioni sociali e gli scambi commerciali, laddove carenze e fatica accompagnano di frequente l’esecuzione dei manufatti popolari.

La nuova creazione è quindi rappresentativa di elementi che ricorrono nella realizzazione di un oggetto della cultura subalterna, caratterizzando la molteplicità dei sentiti che associano la perizia e l’artisticità all’originario autore in una apposta e indelebile firma di produzione.

Trarre copia dall’originale non è per xilo43 un atto di imitazione, ma la profonda conoscenza che qualifica la cultura popolare e il ripercorrere  l’itinerario di una trascorsa eredità antropologica, attraverso i dati consegnati dalla ricerca e dalle tracce rilevate sulla materia oggetto di conservazione. Ciò rende il manufatto una complessa eredità culturale nel percorso inverso di conoscenza materiale e immateriale, che fanno del suo ambiente uno spazio singolare. Un’area geografica in simbiotica relazione tra la materia e forza muscolare, la tecnica e la creazione, la funzione d’uso e l’espressività artistica, la tradizione e l’innovazione.

Tale aspetto getta i presupposti per la redazione di una linea guida che disciplini la riproduzione degli oggetti della tradizione popolare, apponendo agli  stessi un marchio di individuazione e garanzia di etica professionale, fissando la peculiare identità del Manufatto Culturale.

Sedia tipo carabiniere

Sedia di origine azegliese

Modello commercializzato nel nord Italia tra 1838 e il 1939 circa. La rivisitazione del manufatto, fedele al modello originale, presenta la variante di due specie legnose (noce, acero) in contrasto cromatico.

La certificazione

L’attestazione di garanzia è rilasciata dal Direttore del Museo etnografico di riferimento del bene culturale, che ne attesta l’esecuzione nel pieno rispetto dei criteri esecutivi e dei caratteri decorativi tipici della tradizione. In calce alla certificazione è riportata l’etichetta applicata al retro del manufatto con i dati indicativi degli artefici, l’anno di produzione e l’apposta timbratura: Manufatto Culturale.

Laddove la tradizione locale del bene culturale non dispone di un Museo etnografico o di titolarità esclusiva del marchio  depositato presso il Ministero delle Attività Produttive, la certificazione di fedeltà è garantita dalla ricerca etnografica che  disciplina la produzione attraverso il rilievo, la misurazione, la catalogazione, la comparazione degli oggetti; lo studio dei materiali, degli utensili, delle tecniche, oggetto di pubblicazione.

Certificazione

Certificazione

Attestazione del direttore del Museo della Tarsia di Rolo (RE), con riferimento al manufatto n. 24 realizzato nel pieno rispetto dei criteri e dei caratteri decorativi tipici della “tarsia tradizionale di Rolo.

Un virgulto d'arte, tradizione e cultura

Gli oggetti di xilo43 hanno un interesse significativo attraverso le loro associazioni passate, quelle caratterizzate dalle trasmissioni orali  e dai saperi di una data comunità. Le realizzazioni sono quindi inscindibili dalla ricerca sul campo e dalle relazioni socio-economiche che hanno caratterizzato la produzione artigianale e artistica di una data collettività. Attraverso l’intervento di restauro, le osservazione dei segni rilevati sugli oggetti rievocano alcuni dati sensibili che permettono di allargare la propria immagine mentale e cogliere il senso di un’attività lontana. Il manufatto si carica così di contenuti che trovano continuità nella rivitalizzazione di una parte del mondo tradizionale, quella che restituisce al manufatto popolare un principio d’arte moderna. Ciò assegna alla produzione dei Manufatti Culturali di xilo43 un valore storico, sociale, culturale che consente di assegnare, oltre la stretta relazione funzionale ed estetica, una significativa testimonianza documentale.

Gli artefici

Park Nam Seok

Laureata presso l’Università delle belle arti di Seoul, Sook-Myung Womans, Dipartimento di Pittura, Repubblica di Korea, svolge attività di ricerca sulle tradizioni e i saperi dell’artigianato popolare.

logo-nam

Bova Erika

Studentessa presso l’Università degli studi di Torino, Dipartimento di Culture Politica e Società, Italia, svolge attività di studio sulle tradizioni popolari e le loro manifestazioni.

Bova Antonio

Laureato presso l’Università degli studi di Torino, Dipartimento di Culture Politica e Società, Italia, svolge attività di ricerca sulle produzioni e sulle tecniche dell’artigianato tradizionale.

Chiudi il menu

Grazie per averci contattato. Xilo43 prenderà in carico il tuo messaggio e ti risponderà appena possibile.